Rimedi naturali: curare la sinusite con mentolo e rafano

La sinusite è un processo infiammatorio delle cavità nasali e può essere acuto (quando i disturbi non durano più di due-tre settimane) o cronico (quando invece i sintomi si protraggono per un paio di mesi ed oltre). E’ causata da virus o batteri, ma anche da allergie. Sicuramente non bisogna frequentare ambienti inquinati, fumare, bere alcolici e deglutire il muco. Ecco invece cosa è necessario fare: non mettere le mani in bocca, dormire in posizione supina, bere molti liquidi, coprire naso e gola prima di uscire di casa, evitare sbalzi di temperatura e rimanere a letto. E poi cos’altro? Ci sono dei rimedi naturali che possono fare al caso vostro se soffrite di questo disturbo.

Sono molto utili i lavaggi nasali perché aiutano a detergere e disinfettare le mucose: la soluzione salina si può preparare facilmente a casa con un cucchiaio di sale e un cucchiaino di bicarbonato di sodio sciolti in centoventi ml di acqua. E poi c’è la terapia al vapore che consiste nell’inalare vapore per l’appunto da un recipiente colmo d’acqua calda, avvicinandosi con la testa coperta da un asciugamano. Anche un’alimentazione scorretta può aumentare i sintomi della sinusite: evitare assolutamente cibi fritti, riso, torte, dolci, caramelle e spezie. Una dieta ricca di vitamina A è la miglior prevenzione e quindi spazio a zucca, insalate verdi, pomodori, mango e papaya.

Il mentolo – principio attivo contenuto nell’olio essenziale di menta – è una cura naturale perché ha proprietà disinfettanti e aiuta a liberare dalle congestioni nasali. Però è fortissimo e quindi non bisogna toccarlo e non deve venire a contatto con gli occhi. Anche il rafano – una pianta erbacea – è molto utile: mettere un cucchiaino di rafano grattugiato nella pasta lo renderà piccante e vi farà liberare le vie nasali. Perché allora non usare il peperoncino? Perché il rafano ha anche un aroma balsamico molto forte.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy