Betulla, benefici e controindicazioni della pianta che combatte la cellulite

La betulla appartiene a quelle piante officinali che vantano importanti proprietà diuretiche e drenanti. Per questo motivo viene utilizzata spesso come rimedio naturale a problemi come la cellulite. Ma non è questo l’unico impiego di questa pianta: ecco quali sono tutte le caratteristiche e le proprietà benefiche.

Betulla, tutte le caratteristiche della pianta officinale

Già nel mondo antico i popoli conoscevano le virtù e le proprietà curative della betulla. Nel Medioevo, infatti, era impiegata per combattere i calcoli renali, al punto che fu soprannominata “pianta renale”. Oggi le sue proprietà benefiche in quanto pianta officinale sono ben note ed è possibile trovarne la linfa in erboristeria. Si tratta di una bevanda ipocalorica ed ipoglicemica, dal gusto piacevole e ricca di molti nutrienti, tra cui fosforo, potassio e vitamina C. 

Le proprietà benefiche e le controindicazioni

La betulla è un antiossidante naturale e una fonte di manganese. Aiuta a rafforzare i capelli, migliora l’aspetto della pelle e agisce come diuretico naturale. Per questo motivo, infatti, viene spesso impiegato per combattere le infiammazioni come la cistite e i calcoli renali. L’azione diuretica, inoltre, la rende una potente alleata contro la cellulite e gli inestetismi come la pelle a buccia d’arancia. Gli estratti, inoltre, vengono utilizzati con buoni risultati anche per curare l’artrite reumatoide, di cui allevia i sintomi. Oltre ad essere un ottimo antiossidante naturale, questa pianta aiuta a prevenire e curare i disturbi legati all’esposizione ai raggi UV.

L’estratto che deriva dalle foglie, invece, è perfetto per combattere gastriti, ulcere e disturbi gastro-intestinali. Esercitando un’azione protettiva sullo stomaco, infatti, aiuta a ridurre l’infiammazione. Non per ultimo, infine, l’estratto dalla corteccia è perfetto per contrastare le reazioni allergiche, dal momento che contiene betulina, un antistaminico naturale. Per quanto riguarda le controindicazioni, invece, bisogna evitarne l’assunzione insieme a farmaci anticoagulanti e a con azione diuretica.

LEGGI ANCHE: Tenersi in forma e in allenamento con il tennis: tutti i vantaggi

Impostazioni privacy