Lenti a contatto giornaliere con acido ialuronico: mai più occhi secchi

Gli occhi sono una delle parti più delicate del corpo: facilmente possono arrossarsi, infiammarsi e lacrimare. A rendersi conto della loro grande sensibilità sono soprattutto quelle persone che usano le lenti a contatto, poiché questa soluzione estremamente pratica spesso provoca secchezza, irritazioni e prurito nel bulbo oculare. Per evitare ciò e godere a pieno del vantaggio estetico che le lenti a contatto danno, soprattutto a chi non sa proprio vedersi con gli occhiali, è importante mantenere sempre l’occhio lubrificato. In che modo?

Una soluzione ideale per ovviare a secchezza e arrossamento sono le lenti a contatto giornaliere con acido ialuronico. Quest’ultimo consente al presidio usa e getta di regalare il massimo comfort agli occhi. Si tratta di una sostanza assolutamente naturale, tra i componenti più importanti dei tessuti connettivi dell’uomo; viene usato e apprezzato in diversi settori medici e in molte produzioni cosmetiche ed è altamente consigliato da ottici e oculisti.

Grazie alla sua azione protettiva e lubrificante, l’acido ialuronico non solo migliora le condizioni dell’occhio in presenza di eventuali fastidi, ma serve anche a prevenire tutti i classici sintomi dovuti alla secchezza oculare. Esso forma una vera e propria barriera sulle lenti che ha la funzione di filtro e protegge delicatamente gli occhi impedendo ad eventuali batteri, a tutti i possibili agenti infettanti e in generale ad ogni sostanza nociva di entrare in contatto con l’organo della vista.

Le lenti giornaliere con acido ialuronico non necessitano neanche di noiose procedure di manutenzione e sono comode tanto da non sentirle. Si tratta inoltre di un prodotto biocompatibile, caratteristica da non sottovalutare. Gli innovativi presidi ottici, in confezioni pratiche da 16 o 32 pezzi monouso, proteggono anche gli occhi dai raggi ultravioletti. Chi le indossa non avrà più la preoccupazione di portare sempre con sé le lacrime artificiali, dimenticandosi per sempre cos’è la secchezza oculare.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy