Scrub per capelli: esfoliare e purificare il cuoio capelluto li rende più belli

Anche i capelli, al pari della pelle di viso e corpo, hanno bisogno di tanto in tanto di uno scrub. Eliminando, infatti, dal cuoio capelluto cellule morte, impurità e i residui dei prodotti fissanti, il capello “respira” e si prepara a ricrescere più forte di prima, con un colore lucido e brillante. Insomma, in una parola, la nostra chioma appare subito più bella perché più sana. Un gesto, dunque, da inserire nella nostra routine di bellezza e da effettuare ogni 15 giorni e ogni volta che se ne senta l’esigenza. Perfetto, per esempio, il momento del rientro dalle vacanze, per rigenerarli.

Il prodotto che scegliete per effettuare il gommage, deve esser adatto al vostro tipo di capello, se grasso o secco. Un rimedio naturale, valido per tutti i capelli, è quello di miscelare insieme zucchero, miele e il vostro balsamo usuale ed applicarlo sui capelli asciutti. Dovete massaggiare il cuoio capelluto per almeno 5 minuti fino ad un massimo di 10, per fare in modo che lo zucchero si sciolga ed esegua il suo compito, che è quello di rimuovere le cellule morte. Procedete poi al consueto lavaggio con lo shampoo. Se avete i capelli molto secchi, aggiungete anche un cucchiaio di olio di oliva al composto.

Se al fai da te preferite prodotti di marca, ecco i migliori sul mercato. Se avete problemi di forfora, quello che fa per voi è Peeling Purifiant di Kerastase (€ 4,85) che combatte la disidratazione delle radici. Se volete un prodotto bio, provate il Gommage per Capelli di K pour Karité (€ 15,90): è composto da microparticelle di silice per l’esfoliazione e da menta piperita e lavanda dalle proprietà astringenti. Ottimo anche il Micro-Exfoliating Scalp Treatment di Kiehl’s (€21,50): con Noccioli di Albicocca e gusci di Argan, purifica i capelli prima dello shampoo.

Photo by Facebook

Impostazioni privacy