Il cuore “spezzato” esiste davvero: parola di mogli tradite (e della scienza)

Avere il cuore spezzato è un’espressione metaforica che si usa per le delusioni amorose ma ora gli scienziati rivelano che può diventare realtà. Infatti problemi cardiaci e infarti sono maggiormente diffusi tra le donne che hanno un matrimonio infelice e vengono tradite dal partner. A dirlo è una ricerca della Michigan state university e dell’università di Chicago svolta analizzando 1200 persone coppie sposate.

METODO TOKYO-PARIS, DALL’ORIENTE LA DIETA PER PERDERE PESO

Sottoposte a vari test per molti anni si è evidenziato come nelle coppie che avevano affrontato crisi coniugali e tradimenti i disturbi cardiaci fossero maggiormente diffusi e colpissero soprattutto le donne. I dottori Hui Lui e Linda Waite, titolari della ricerca, hanno dimostrato che sebbene la sofferenza emotiva riguardi anche coppie felicemente sposate, per quelle in cui litigi, tradimenti, rancori sono frequenti i problemi cardiaci sono assicurati, addirittura per il 90% dei componenti della coppia. E sebbene “il cuore spezzato” non abbia sesso, sono soprattutto le donne ad avere ripercussioni cardiache dovute alla sofferenza emotiva.

Anche le donne anziane soffrono molto per i problemi di coppia e vivere tutta una vita con una persona con cui si litiga spesso e con cui non si è felici è garanzia di problemi cardiaci. “La consulenza matrimoniale è focalizzata in gran parte sulle giovani coppie. Ma questi risultati dimostrano che la qualità di un rapporto coniugale è altrettanto importante in età avanzata, anche quando una coppia è stata sposata da 40 o 50 anni“, ha detto Liu. Quando si parla di delusioni amorose o di matrimoni infelici bisogna quindi tener conto anche delle ripercussioni che le emozioni negative hanno sul corpo e sugli organi. Il cuore può rompersi, davvero.

Photo by Facebook

Impostazioni privacy