Coca Cola: uomo ne beve 10 lattine al giorno per dimostrarne gli effetti catastrofici

Un esperimento per dimostrare i danni del cibo spazzatura e bevande zuccherine sull’organismo. Questa l’idea di George Prior, americano che ha deciso di assumere 10 lattine di Coca Cola al giorno per un mese e verificarne gli effetti, disastrosi, sul corpo. In un mese l’uomo è ingrassato di dieci chili e la sua pressione è aumentata da 129/77 a 145/96.

LA DIETA IPERPROTEICA ED ECONOMICA PER AFFRONTARE I MESI FREDDI

Ovviamente ha mangiato meno, visto che la bevanda gassata gonfia lo stomaco e fa sentire meno la fame; i chili in più sono quindi un “regalo” degli zuccheri contenuti nella bibita. Oltre un peso maggiorato Prior si è ritrovato sofferente di ipertensione, con un rischio aumentato di ictus e malattie cardiovascolari. Ogni lattina di Coca Cola contiene 35 grammi di zucchero e l’uomo ne ha quindi assunti 350 grammi al giorno; l’Organizzazione mondiale della sanità ha stabilito poco tempo fa che il fabbisogno di zucchero è di 25 grammi per un uomo adulto. Prior ha quindi esagerato con il suo esperimento ma la sua era chiaramente una provocazione per gettare luce sul pericolo delle bevande gassate e sui rischi dell’obesità tra i giovani.

Tuttavia negli Stati Uniti una recente statistica ha evidenziato che le persone assumono al giorno 350 grammi di zucchero, l’equivalente di 10 lattine di Coca Cola; anche in Europa le cifre non sono molto più rassicuranti e si avvicinano a numeri pericolosi. Ma come è finita la storia di George Prior? Ha smesso di assumere Coca Cola e in quattro giorni è dimagrito 5 chili, senza nessun ulteriore sforzo. Forse è meglio rivedere la propria dieta e sostituire le bibite con qualche cosa di più salutare.

Photo by Facebook

Impostazioni privacy