Cibo economico ma sano? Ecco come mangiare senza spendere troppo

La crisi ha colpito molte famiglie italiane, costringendole a risparmiare anche sui beni di prima necessità come il cibo. Si tendono a comprare alimenti di scarsa qualità, prediligendo un prezzo più conveniente e una quantità maggiore; ma come fare per non rinunciare alla freschezza e alla bontà dei cibi non spendendo troppo?

RICETTE GOLOSE: COME PREPARARE LA CIOCCOLATA CALDA

Per prima cosa bisognerebbe sempre comprare frutta e verdura di stagione, e non cedere alla tentazione di acquistare cibi al di là del loro mese di appartenenza. Le fragole sono buone, è vero, ma comprarle in dicembre è sinonimo di scarsa qualità e prezzo alto. Meglio anche affidarsi a contadini e piccoli mercati per gli acquisti alimentari. Dal contadino si possono comprare anche latte e formaggi, avendo la certezza di un ottimo prezzo e una grande qualità; si può anche pensare di iscriversi a gruppi di acquisto di prodotti a km O, che permettono di risparmiare su prodotti del territorio, sempre freschi.

Mangiare piatti unici, come i legumi, zuppe di cereali o polenta, permette di portare a tavola cibi molto nutrienti senza preparare un primo e un secondo. Attenzione anche a quando si va a fare la spesa: è molto meglio andare al supermercato con una lista della spesa e cercare di non comprare cibi al di fuori di quelli segnati. Spesso in frigorifero si scoprono cibi scaduti, comprati per golosità ma che non soddisfano il palato. Meglio non cedere alle tentazioni e programmare il più possibile i pasti della settimana. Infine, cucinare da soli il pane, le torte, e altre prelibatezze permette di risparmiare sulla merenda e le colazione dei piccoli e può diventare anche un modo divertente per stare insieme ai propri figli.

Photo by Facebook

Impostazioni privacy