Disintossicarsi dopo gli stravizi delle feste: consigli

Oggi, 25 dicembre, per molti sarà l’ultimo vero giorno di abbuffate. Da domani inizieranno i sensi di colpa e i tentativi, spesso falliti, di dieta. Come diciamo spesso il digiuno forzato è assolutamente controindicato: oltre a far male alla salute si rischia di mangiare il doppio non appena ci si rimette a tavola. Come fare quindi a disintossicarsi dai pranzi e dalle cene natalizie?

LINEA A PROVA DI PANETTONE: COME SOPRAVVIVERE A PRANZI E CENONI DELLE FESTE

Consumare frutta e verdura cruda nei giorni post-feste aiuta ad alleggerire lo stomaco, a smaltire la sensazione di gonfiore e a togliere di dosso la sensazione di pesantezza. Per far rientrare la pancetta e iniziare a sentirsi meglio è utile ridurre o eliminare (temporaneamente) la quantità di pasta, pane, riso e patate, oltre carne rossa, formaggi e piatti elaborati. Si possono sostituire questi alimenti con i legumi e i cereali. Consigliato è invece eliminare del tutto burro, fritti e soffritti, che andrebbero ad appesantire ulteriormente il fegato.

Condire anche con yogurt magro e semi di lino le insalate e la carne, Se è possibile consumare ananas e finocchi dalle note proprietà disintossicanti e dal risaputo influsso digestivo e diuretico. E’fondamentale bere moltissima acqua, almeno due litri al giorno, anche sotto forma di tisane, te e brodini. Non dimenticare di fare attività fisica: basta una camminata dopo pranzo, a passo veloce, per bruciare subito calorie e sentirsi più leggeri. Cercare di eliminare l’alcool e il fumo, almeno fino a capodanno, per sgonfiare la pancia e ridare un aspetto luminoso e fresco al viso. Se proprio i chili di troppo presi durante le feste non se ne vogliono andare è vietato sentirsi in colpa: sgarrare ogni tanto sulla dieta non ha mai fatto male a nessuno.

Photo by Facebook

Impostazioni privacy