Cantine Rallo: gli Artigiani del Vino che amano il BIO

Prendersi cura del proprio corpo prestando attenzione ai cibi e alle bevande che consumiamo è essenziale per la salute. Gli Artigiani del Vino di Cantine Rallo lo sanno bene, ed è per questo che si sono impegnati perché la loro produzione fosse rigorosamente certificata BIO dalla società BioAgriCert di Bologna.
E’ proprio l’attenzione rivolta ad ogni singola fase della produzione che ha caratterizzato la lunga storia delle Cantine Rallo, che parte da molto lontano.

Rallo2

E’ il 1860 quando Don Diego Rallo fonda le omonime cantine. Dopo un secolo di storia, nel 1997 la famiglia Vesco diventa proprietaria delle cantine Rallo, cogliendo l’importante eredità del marchio storico e segnandone la rinascita.
Oggi l’azienda Rallo include tre vigneti: Alcamo, Marsala e Pantelleria. Ad Alcamo si estende su cento ettari il principale sito agricolo della Rallo; la splendida città di Marsala, invece, ospita la sede storica dell’azienda, oltre agli uffici tecnici e commerciali collocati in uno splendido edificio di fine ‘800 affacciato sul mare. L’uva di Pantelleria, straordinaria fonte di sfumature gusto-olfattive, è coltivata in due ettari di vigneto a strapiombo sul lago di Venere.

In ciascuno di essi tutte le fasi della produzione vengono scrupolosamente controllate, grazie a un impegno che nasce nei campi e continua in cantina, per garantire un prodotto di qualità legato al rapporto sano ed equilibrato tra uomo e ambiente; i vini Rallo sono infatti integralmente prodotti di agricoltura biologica confezionati all’origine dal produttore.

L’identità Rallo è costruita, dal 1860, sulla cura del particolare e sull’impegno di abbracciare la sostenibilità ambientale. Gli eleganti vini da pasto, gli austeri marsala e i dolci passiti si sono susseguiti nella storia decennale di una azienda che ha fatto della caparbia e della concretezza i suoi punti di forza.
Perché in fondo le cose fatte con amore riescono sempre molto meglio.

 

 

Segui le Cantine Rallo sui social utilizzando gli ashtag ufficiali #cantinerallo e #artigianidelvino

Impostazioni privacy