Dieta zero carb: Kelly perde 60 chili e racconta come ha fatto

Un’obesa deve perdere ogni speranza dopo tante diete fallite e la bilancia che continua a salire? Kelly non ha mollato e adesso si gode la sua silhouette ritrovata.

I carboidrati sono la gioia e il dolore di qualsiasi persona costretta a lottare continuamente con la bilancia. Molti dietologi eliminano pane e pasta come primo passo, altri ne diminuiscono solamente le quantità, altri ancora affermano che addirittura i carboidrati aiuterebbero a perdere peso (LEGGI ANCHE: CARBOIDRATI: QUANTO CI FANNO INGRASSARE? IL TEST DEL CRACKER PER SCOPRIRLO). Insomma, difficile identificare una risposta chiara sull’argomento, eppure la signora Kelly Hogan ha voluto raccontare la sua storia che ha un punto di svolta ben preciso: dopo aver intrapreso una dieta priva di carboidrati è riuscita nell’intento di perdere ben 60 chili.

Ma andiamo con ordine. Kelly ha sempre avuto qualche chilo in più e la situazione è peggiorata dopo matrimonio e gravidanze (3). A partire dall’adolescenza aveva provato qualsiasi tipo di dieta ma dopo qualche tempo finiva col riprendere con gli interessi tutti i chili persi. Era arrivata a pesare 120 chili e questo comprometteva la sua salute oltre al suo buonumore. Tra un tentativo e l’altro la donna è arrivata alla dieta zero carb, consigliata dal suo medico curante. La sua paura era quella di dover dire addio a tutti i cibi che amava di più, eppure la speranza di riacquistare benessere e serenità l’hanno spinta a trovare. Kelly ha cominciato a mangiare più carne (ne consuma 1 chilo al giorno!) e uova senza sentire troppa nostalgia di pasta e dolci. La perdita di peso è stata veloce e cospicua. Insomma, un vero trionfo.

Dieta zero carb: Kelly perde 60 chili e racconta come ha fatto

Mi sono informata e navigando sul Web ho scoperto una dieta creata quasi 100 anni fa dalla etnologo Vilhjalmur Stefansson, quasi interamente a base di carne, pensata prendendo come esempio l’alimentazione del popolo eschimese e degli indiani Inuit, le due popolazioni con la percentuale di incidenza di cancro più bassa del pianeta e con quella di fertilità più alta”, ha raccontato la donna. Per bilanciare l’assenza dei carboidrati, Kelly in modo coscienzioso ha inserito nella sua alimentazione molta frutta, uova, cereali e legumi. Insomma, non si tratta di una dieta restrittiva che prevede solo petti di pollo e insalata scondita. Dal 2002 ad oggi ha perso quasi 60 chili e secondo lei il motivo è uno solo: ha trovato la dieta più adatta al suo fisico, proprio come dovrebbero fare tutte le persone che desiderano dimagrire in modo definitivo.

Photo credits Instagram

Impostazioni privacy