Si fa l’henné in spiaggia, le conseguenze la spaventano a morte

Quell’henné sulle mani doveva essere solo un “vezzo artistico”, invece il tatuaggio ha provocato un effetto indesiderato che nessun si sarebbe mai aspettato.

Sophie Akir, una ragazza inglese di Birmingham di soli 22 anni, si stava godendo una bella vacanza in Marocco e per la precisione sulla spiaggia di Agadir. All’improvviso le è venuta voglia di adornare le sue mani con dell’henné quindi, ritenendolo perfettamente innocuo, si è concessa quel “vezzo”. In fin dei conti il costo era davvero irrisorio, solo 4 euro, e non era nemmeno la prima volta che Sophie metteva dell’henné sulla sua pelle. Purtroppo però l’imprevisto era in agguato e quell’henné stava per riservarle una lunga serie di problemi e preoccupazioni.

La sostanza infatti le ha procurato un terribile gonfiore alle mani, che si sono riempite di pustole. Sophie ha deciso di scattare alcune foto e sua madre le ha mostrate immediatamente sui social, al fine di lanciare un appello a tutti quelli che avrebbero potuto trovarsi nella stessa situazione: “Non fate lo stesso errore di mia figlia”, ha detto la mamma di Sophie in preda alla preoccupazione più nera. “È un prezzo molto alto da pagare per un po’ di ‘arte'”. La donna ha voluto spiegare a tutti quanto accaduto, per filo e per segno: “Non era la prima volta che mia figlia faceva un henné, spesso lo abbiamo fatto nel Regno Unito. Così lei ha decido di farlo anche in Marocco. Abbiamo anche fatto un test per precauzione. Dopo poche ore, le sue mani erano un disastro, ha concluso.

Si fa l'henné in spiaggia, le conseguenze la spaventano a morte
Henné sulle mani: il risultato che avrebbe voluto raggiungere Sophie

La vittima dell’incidente è prontamente tornata in Turchia, dove vive insieme al marito. Lì si è recata presso l’ospedale più vicino ed è stata curata con creme e antibiotici. L’intervento dei medici è stato preciso e provvidenziale, eppure Sophie è rimasta davvero segnata dall’accaduto. A distanza di qualche tempo le capita ancora di sentire dolore ed ha anche il timore di non rivedere più le sua mani tornare quelle di prima. Insomma, l’emergenza è rientrata ma lo spavento mortale le sta facendo subire ancora delle dure conseguenze.

LEGGI ANCHE: TATUAGGI ALL’HENNÈ, RISCHI PER LA SALUTE E COMPORTAMENTI DA EVITARE

Photo credits Facebook

Gestione cookie