Sauna finlandese: le regole d’oro per un trattamento impeccabile

Entrare in una sauna con temperature tra gli 60 e i 90 gradi centigradi, rilassarsi, sudare, lasciare che i pori dell’epidermide si dilatino e che la pelle venga pulita e idratata: tutti bene o male conoscono il trattamento finlandese, ma pochi sanno che per godere a pieno dei suoi benefici non basta entrare in cabina. Secondo un recente studio, presentato a San Francisco in occasione del meeting Perfect sweat summit, infatti, pochi si comporterebbero in modo corretto una volta inoltratisi nel box di legno.

Proprio per questo gli esperti dell’International sauna association, come ha riportato il Los Angeles Times, hanno deciso di stilare le 6 regole d’oro per un trattamento impeccabile. Al primo punto gli studiosi sottolineano l’importanza della temperatura. La sauna va rigorosamente svolta con pietre o legno adeguatamente riscaldati. Sono da evitare invece i raggi infrarossi. L’international sauna association suggerisce temperature massime di 80-90 gradi e minime non inferiori ai 65 gradi altrimenti i batteri si moltiplicherebbero.

LEGGI ANCHE: CRIOSAUNA, LA CURA DEL FREDDO CHE CONSERVA IN FORMA

La seconda regola, apparentemente scontata, dice che in sauna bisogna rilassarsi. Per far ciò è necessario lasciare fuori cellulari, iPad, iPod e tutti quegli strumenti che potrebbero interrompere il silenzio e la quiete assoluta del trattamento, dando fastidio anche agli altri. Come terza indicazione , per beneficiare a pieno del trattamento, gli esperti consigliano di entrare in sauna completamente nudi senza vergogna.

La quarta regola sottolinea che fare una sauna frettolosa non ha molti benefici per l’organismo. Gli studiosi suggeriscono di eseguire un ciclo di tre ripetizioni da caldo a freddo per un totale di 2-3 ore. Alternare 12-20 minuti di trattamento a una doccia fredda e una volta usciti dalla cabina di legno (quinta regola), fare un idromassaggio o un bagno di vapore per una durata di circa 15-20 minuti e trovare il coraggio di tuffarsi in una piscina fredda per eliminare il rischio di eventuali infiammazioni. L’ultima regola stilata dai ricercatori dell’International sauna association, invita ad usare la mente durante la sauna, pensando a un obiettivo che si vuole raggiungere, elaborandolo e cercando di arrivare a una soluzione.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy