Sesso e afrodisiaci: una mela al giorno stimola il piacere sessuale nella donna

Da oggi guarderete con occhi diversi quel bel cesto di mele rosse che spunta sul bancone della frutta. Da sempre identificata come il “frutto del peccato“, ora la mela rivela la sua vera natura: quella di cibo afrodisiaco, amico della donna. Mangiarne una al giorno, stimola il piacere femminile aiutando la donna a raggiungere più facilmente l’orgasmo. Ad affermarlo una ricerca dell’Università di Firenze condotta dal team del Prof. Riccardo Bartoletti.

Lo studio ha sbirciato tra le lenzuola di oltre settecento donne di età compresa tra i 18 e i 43 anni. Di ognuna sono state registrate le abitudini alimentari, in particolare per quanto riguarda il consumo delle mele; quindi, sono state soottoposte al questionario Fsfi (Female Sexual Function Index), un test molto usato in ambito universitario per misurare la qualità dei rapporti sessuali da un punto di vista prettamente femminile.

Si è scoperto che le donne che consumavano abitualmente mele, una al giorno o anche più di una, sono state anche quelle che hanno raggiunto il punteggio massimo al test, dichiarandosi molto soddisfatte della loro vita sessuale e dimostrando una maggior capacità di eccitazione e di raggiungimento dell’apice del piacere rispetto alle altre partecipanti all’indagine. Questo clamoroso effetto afrodisiaco delle mele sarebbe da attribuire, secondo i ricercatori, a una particolare sostanza contenuta in esse, la florizina. Questa ha una struttura motlo simile a quella dell’estradiolo, l’ormone femminile coinvolto nella lubrificazione vaginale e nell’eccitazione femminile. Mangiare abitualmente mele dunque stimolerebbe questo ormone a lavorare di più, predisponendo la donna a provare più piacere durante il rapporto.

Le mele vanno dunque ad affiancarsi ad altri cibi che hanno la fama di essere afrodisiaci come le ostriche, il cioccolato e il peperoncino. A dire il vero, solo del peperoncino l’effetto è stato dimostrato scientificamente. Migliora, infatti, la circolazione del sangue negli organi genitali sia dell’uomo che della donna, mentre l’eccitazione sessuale procurata dalla mela rimane una prerogativa esclusivamente femminile.

Photo by Facebook

Impostazioni privacy